Via Venezia 112, 25123 Brescia (BS)

Armi in casa, troppo facile?

Francesca Romana Ceci, Massimo Giraldi - Fonte: © Che giorno è Rai Radio 1 Armi in casa, troppo facile? Giorgio Beretta - Osservatorio permanente sulle armi leggere e le politiche di sicurezza e difesa (Opal) Luca Di Bartolomei Daniele Tissone - Segretario Silp Cgil Alberto Siracusano - Direttore del Dipartimento Clinico di Neuroscienze del Policlinico Tor Vergata, membro del tavolo della salute mentale della Cei Ascolta l'audio

Read More

Troppo facile avere una pistola in Italia, si muore di più uccisi da chi le detiene legalmente che di mafia e di rapine

di Edoardo Venditti - Fonte: ©Tuscia Web 15 giugno 2021 Intervista a Giorgio Beretta, analista dell'Osservatorio permanente sulle armi leggere e le politiche di sicurezza e difesa di Brescia, sulla strage di Ardea e sulla situazione generale in Italia Viterbo – La strage che si è consumata ad Ardea, dove un uomo 34enne ha sparato e ucciso un signore di 74 anni e due fratellini di 10 e 5 anni, per poi suicidarsi, ha scosso tutto il paese. Da ogni parte dell’Italia sono arrivati infatti messaggi di cordoglio per le vittime innocenti e di vicinanza per i loro familiari. Ma...

Read More

La corsa alle armi

di Giorgio Beretta - Fonte: ©La Voce del Popolo 10 giugno 2021 “Non è questo il tempo in cui continuare a fabbricare e trafficare armi, spendendo ingenti capitali che dovrebbero essere usati per curare le persone e salvare vite” ammoniva papa Francesco lo scorso anno a Pasqua nel pieno della pandemia. Francesco ha ripetutamente denunciato la nuova corsa agli armamenti. E nell’Enciclica “Fratelli tutti” ha avanzato una proposta: “Con il denaro che si impiega nelle armi e in altre spese militari costituiamo un Fondo mondiale per eliminare finalmente la fame e per lo sviluppo dei Paesi più poveri, così che...

Read More

Italia-Israele: inaccettabili esercitazioni militari e affari di armi

Giorgio Beretta - Fonte: © Unimondo 09 giugno 2021 “Inaccettabile e fortemente preoccupante: per questo chiediamo che l’esercitazione militare venga sospesa fino a quando non vi saranno informazioni precise al riguardo ed invitiamo il Parlamento ad interpellare urgentemente il Ministro della Difesa affinché renda conto dell’esercitazione in atto, delle finalità e delle ripercussioni sui processi di distensione nella zona mediorientale e sulla politica estera e di difesa dell’Italia”. La Rete Italiana Pace e Disarmo non usa mezzi termini per definire l’esercitazione militare “Falcon Strike 2021” in corso in questi giorni in Italia tra l’Aeronautica Militare Italiana, la US Air Force, la...

Read More

Esercitazione Falcon Strike 2021, inaccettabile e preoccupante: il Parlamento chieda conto al Ministero della Difesa

Comunicato Coordinamento Campagne Rete Italiana Pace e Disarmo La Rete Italiana Pace e Disarmo ritiene inaccettabile e fortemente preoccupante l’esercitazione  militare Falcon Strike 2021 in corso in questi giorni in Italia tra l’Aeronautica Militare Italiana, la US Air Force, la Royal Air Force britannica e l’aeronautica militare israeliana (IAF). E’ la prima esercitazione congiunta in cui sono impiegati i cacciabombardieri F-35 italiani a fianco non solo di quelli di Paesi alleati (Regno Unito e Stati Uniti) ma di Israele. Come noto, gli F-35 israeliani hanno fatto il loro debutto operativo durante l’operazione “Guardiani del muro” con intensi bombardamenti sulla Striscia di Gaza che hanno ucciso 230 palestinesi,...

Read More

Export armi italiane e diritti umani violati

Evento Online di Rete Italiana Pace e Disarmo e Amnesty Trento MERCOLEDÌ 26 MAGGIO 2021 ALLE ORE 18:00 Ogni giorno, migliaia di persone sono uccise, ferite o costrette a fuggire dalle loro case a causa della violenza e dei conflitti armati.La maggior parte delle vittime nei conflitti armati sono civili. Armi come i missili distruggono ospedali, case, mercati e sistemi di trasporto. La vita delle persone viene distrutta. Il trattato globale sul commercio delle armi (ATT) è diventato diritto internazionale il 24 dicembre 2014. L’applicazione del trattato sul commercio delle armi implica, per ogni Stato che lo ha ratificato, l’obbligo...

Read More

Myanmar, salta la tregua con l’etnia Karen, a migliaia fuggono nella giungla, sbloccati gli aiuti umanitari

Redazione - Fonte: © Repubblica 13 maggio 2021 Proiettili italiani sparati dai golpisti in Myanmar? L'incontro delle Associazioni per la difesa dei diritti umani con il sottosegretario agli Esteri, Manlio Di Stefano [...]Proiettili italiani usati dai militari. "Il sottosegretario del Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale, Manlio Di Stefano (M5S) ha raccolto le nostre osservazioni e richieste sulla questione dei bossoli di produzione italiana impiegati dall'esercito del Myanmar - ha detto Cecilia Brighi, dell'Associazione Italia-Birmania Insieme - con l'impegno che ne riferirà anche al ministero degli Interni". La dichiarazione c'è stata al termine di un incontro virtuale, che si...

Read More

Professione “poliziotto” 40 anni dopo

Daniele Tissone - Fonte: © Collettiva 12 maggio 2021 La legge 121 dell'aprile 1981 ha cambiato la pubblica sicurezza. avvicinando i suoi lavoratori alla società civile. Oggi, però, servono più risorse per gli operatori, più dotazioni tecnologiche e interventi immediati per la gestione dello stress   La storia della Repubblica italiana è costellata di date e avvenimenti importanti che hanno tracciato la narrazione e la ragion d'essere del nostro vivere civile e democratico. Tra questi sicuramente c'è la riforma della Polizia di Stato, con la legge 121/81, che ha tagliato ad aprile 2021 il traguardo dei 40 anni.[...] Leggi pericolose,...

Read More