Via Venezia 112, 25123 Brescia (BS)

Italiani a mano armata

Adil - Fonte: © La stanza di Adil 05 ottobre 2020 Esportazioni verso regimi autoritari e nazioni in guerra, femminicidi, possibilità di detenere un vero arsenale con una semplice licenza per uso sportivo, dati opachi e norme da rivedere... Conversazione con Giorgio Beretta, analista del commercio internazionale e nazionale di sistemi militari e di armi comuni. Ascolta l'intervista

Read More

Controllo dei materiali di armamento

Giorgio Beretta, Francesco Vignarca - Fonte: ©Commissione Affari Esteri Camera 21 luglio 2020 Controllo dei materiali di armamento, audizione di Rete Italiana per il Disarmo In diretta dalle ore 11, la Commissione Affari esteri, nell’ambito dell’esame della Relazione ai sensi dell’articolo 5, comma 1, della legge 9 luglio 1990, n. 185, sulle operazioni autorizzate e svolte nell’ambito del controllo sull'esportazione, importazione e transito dei materiali di armamento, riferita all'anno 2019 (Doc. LXVII, n. 3), svolge l’audizione informale di rappresentanti della Rete Italiana per il Disarmo.   Il Video dell’audizione

Read More

Armi, associazioni al governo: “Stop a vendita a Egitto e a Paesi in guerra”

di Alberto Sofia - Fonte: Il Fatto Quotidiano In occasione del trentesimo anniversario della legge 185 del 1990, che regola l’export militare e il divieto di vendere armi verso Paesi in stato di conflitto armato, sotto embargo internazionale e con gravi violazioni dei diritti umani, diverse associazioni come Rete Italiana per il Disarmo, Rete della Pace, Amnesty Italia e Save the children hanno lanciato un appello al governo per applicare in modo effettivo la normativa.  (.....) Tutto mentre le associazioni chiedono segnali di “vera discontinuità” al governo sul tema di armi e diritti umani: “Al momento non c’è stata”, spiega...

Read More

Banche armate: è ora di cambiare mira

Venerdì dalle ore 12:15 alle 13:00 I tuoi soldi sono depositati in una "banca armata"? I tuoi risparmi stanno alimentando una guerra o scontri violenti in qualche parte del mondo? Può darsi che sia così, anche se non lo sai. Ma cambiare le cose è possibile. Ne parliamo venerdì 10 luglio, ore 12.15, in occasione del lancio della campagna di pressione alle banche armate. Intervengono: Giorgio Beretta, analista del commercio d'armi (Opal Brescia, Rete Italiana per il Disarmo); Elisa Bacciotti, cda di Banca Etica. Modera: Marco Ratti, direttore di Osservatorio Diritti. La diretta sarà trasmessa su: - Facebook: https://www.facebook.com/OsservatorioDiritti/videos/1213259475675895/

Read More

Regeni, Zaki e le fregat(ur)e italiane

Alessandro Canella - Fonte: © Radio Città FuJiko 10 giugno 2020 La Commissione d’inchiesta sulla morte di Giulio Regeni ha chiesto di sentire “urgentemente” il presidente del Consiglio Giuseppe Conte “alla luce degli ultimi rilevanti sviluppi in ordine alle relazioni bilaterali italo-egiziane”. Gli sviluppi di cui parla la commissione consistono nel via libera dell’Italia alla vendita di due fregate Fremm all’Egitto. Si tratta di due navi della Marina militare italiana, le ultime due delle dieci ordinate, per un valore stimato di circa 1,2 miliardi di euro... ...Una commessa così grossa è già stata definita “l’affare del secolo” e renderebbe l’Egitto...

Read More

Armi: nuova fornitura militare miliardaria all’Egitto di Al Sisi

Redazione - Fonte: ©Radio Onda d'Urto 09 giugno 2020 Via libera governativo alla vendita di due fregate militari Fremm all’Egitto. Il disco verde è arrivato in seguito a una telefonata tra il premier Conte e l’autocrate egiziano Al Sisi, dedicata principalmente al dossier libico ma in teoria pure al caso del rapimento, tortura, omicidio e successivi depistaggi sul caso Regeni, che dopo oltre 4 anni non ha ancora trovato giustizia nè collaborazione da parte del regime egiziano. Proprio sul caso del giovane ricercatore italiano torturato e ucciso Al Cairo, a Roma erano in calenadio le audizioni della Commissione parlamentare di...

Read More

Brescia, rete disarmo chiede moratoria: “6 miliardi da armi e sanità”

Redazione - Fonte: ©Telecolor 29 aprile 2020 Rete Disarmo, con rete della Pace, Opal e Sbilanciamoci chiedono a Governo e Parlamento  una moratoria per il 2021 sull’acquisto di nuovi armamenti. Una scelta che potrebbe dirottare 6 miliardi di euro dalle spese per i le armi a investimenti in scuola e sanità. Si tratta di fondi allocati al Ministero della Difesa e anche a quello dello Sviluppo Economico che consentirebbero di dare una risposta forte alla richiesta di riorganizzare la scuola e di fornire  strumentazione medica e posti letto soprattutto nelle terapie intensive degli ospedali... Leggi l'articolo Guarda il video

Read More