Via Venezia 112, 25123 Brescia (BS)

La seconda Fremm destinata all’Egitto pronta a salpare: continua sostegno armato ad al-Sisi

Fonte: ©Coordinamento Campagne Rete Italiana Pace e Disarmo 9 Aprile 2021 Amnesty International e Rete Pace Disarmo: “Nessun cambio di rotta sui diritti umani: si continua a sostenere il presidente al-Sisi fornendogli armamenti” La seconda fregata multimissione Fremm, facente parte dell’accordo di vendita per due navi militari perfezionato durante il 2020, sta partendo alla volta dell’Egitto. Secondo indiscrezioni raccolte delle nostre organizzazioni la nave, il cui nome è stato mutato in Bernees e con il numero di immatricolazione egiziano 1003, dovrebbe completare oggi l’imbarco degli armamenti. In programma per domani invece il momento finale della consegna alle forze armate di...

Read More

Le armi italiane nelle violenze della polizia in Messico

[vc_row][vc_column][vc_column_text] LE ARMI ITALIANE NELLE VIOLENZE DELLA POLIZIA IN MESSICO:GRAVI RESPONSABILITA’ DEL GOVERNO ITALIANO E DELL’AZIENDA BERETTA Brescia, 15 dicembre 2020 Un terzo delle 238mila armi vendute dal 2006 al 2018 alla polizia messicana sono state prodotte dall’azienda Beretta di Gardone Val Trompia ed esportate dall’Italia. Sono armi che sono state utilizzate dalla polizia di diversi Stati messicani in molteplici gravi violazioni dei diritti umani e di cui una parte è finita nel mercato illegale. Lo rivela il rapporto “Deadly Trade. How European and Israeli arms exports are accelerating violence in Mexico” (Commercio mortale. Come le armi europee e israeliane...

Read More

Il Parlamento verifichi la conformità delle operazioni svolte dall’Agenzia Industrie Difesa

Comunicato Stampa – 11 settembre 2020 “Il Parlamento verifichi la conformità delle operazioni di import-export di materiali militari svolte dall'Agenzia Industrie Difesa” «Lo studio pubblicato oggi dall'Osservatorio Permanente sulle Armi Leggere e Politiche di Sicurezza e Difesa (OPAL) di Brescia solleva più di qualche interrogativo circa la conformità di alcune operazioni di importazione ed esportazione di materiali militari svolte dall’Agenzia Industrie Difesa, ente di diritto pubblico che agisce per conto del Ministero della Difesa. In particolare riguardo all'operazione di importazione da Singapore, autorizzata nel 2018, di oltre 15mila pezzi di munizionamento per cluster bombs (bombe a grappolo), i cui utilizzatori finali...

Read More

Vile attentato contro lo SPRAR di Collebeato (BS): la nostra solidarietà al Centro

Vile attentato intimidatorio contro lo SPRAR di Collebeato (BS)  Solidarietà agli ospiti del Centro, al sindaco e agli operatori Brescia, lunedì 1 giugno 2020 L’Osservatorio Permanente sulle Armi Leggere (OPAL) di Brescia esprime la propria forte preoccupazione per l’inquietante episodio di violenza contro il centro SPRAR di Collebeato e manifesta la propria vicinanza e piena solidarietà agli ospiti della struttura, al sindaco di Collebeato, Antonio Trebeschi, agli operatori del Centro e ad Agostino Zanotti, responsabile del progetto e direttore dell’Associazione Ambasciata della Democrazia Locale a Zavidovici, membro fondatore dell’Osservatorio OPAL. La grave intimidazione messa in atto nella notte del 30...

Read More

Gravi responsabilità del Governo italiano nel transito di materiali militari nei porti

Comunicato Stampa Gravi responsabilità del Governo italiano nel transito di materiali militari nei porti Presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Genova Brescia - Genova, mercoledì 19 febbraio 2020 L’Osservatorio Permanente sulle Armi Leggere e le Politiche di Sicurezza e Difesa (OPAL) con sede a Brescia e The Weapon Watch, l’Osservatorio sulle armi nel porti europei e del Mediterraneo con sede a Genova ribadiscono il loro comune impegno nella denuncia delle responsabilità del governo italiano e delle aziende fornitrici di armamenti e munizioni che alimentano la guerra in Yemen con pesantissime conseguenze sulla popolazione civile locale. Chiedono alle autorità...

Read More

HIT Show 2020: Inaccettabile passerella di politici per incentivare la diffusione delle armi

Comunicato Stampa La fiera delle armi di Vicenza HIT Show 2020: Inaccettabile passerella di politici per incentivare la diffusione delle armi. Gravi responsabilità degli organizzatori del salone fieristico Brescia, martedì 11 febbraio 2020 La fiera HIT Show di Vicenza si è trasformata anche quest’anno in una passerella per diversi rappresentanti politici del centro-destra per incentivare la diffusione delle armi. La presenza per il terzo anno consecutivo del leader della Lega, Matteo Salvini, al quale gli organizzatori del salone fieristico hanno steso il tappeto di benvenuto per un “bagno di folla” e per l’immancabile discorso infarcito di selfie, e di altri rappresentanti...

Read More

Il made in Italy che contribuisce al massacro messicano

COMUNICATO STAMPA: Il made in Italy che contribuisce al massacro messicano Secondo uno studio condotto da ricercatori statunitensi e italiani, l'Italia sta esportando decine di migliaia di armi altamente letali alle forze messicane coinvolte in violazioni dei diritti umani, corruzione e violenza diffusa. Negli ultimi dodici anni, l'Italia è stata il secondo maggiore fornitore di pistole, fucili e munizioni non militari al Messico. In media, le aziende italiane hanno venduto e immesso sul mercato messicano diecimila pistole e revolver e 1.100 fucili ogni anno. Nello stesso periodo, il Messico è stato il secondo maggior importatore latinoamericano di armi militari italiane....

Read More

Bahri Jazan Circa i gruppi elettrogeni della Teknel S.r.l. a Genova: Nota di documentazione

Comunicato Stampa Circa i gruppi elettrogeni della Teknel S.r.l. a Genova: Nota di documentazione Brescia - Fonte: OPAL Brescia martedì 18 giugno 2019 L’Osservatorio Permanente sulle Armi Leggere e le Politiche di Sicurezza (OPAL) di Brescia mette qui a disposizione dei lavoratori, dei sindacati, delle Autorità portuale e prefettizia e degli organi di informazione la documentazione che ha reso pubblica nel corso dell’Assemblea promossa dal Collettivo autonomo dei lavoratori del porto di Genova (CALP), che si è tenuta il 13 giugno scorso presso il Circolo ricreativo ENAL CAP di Genova. Tale documentazione smentisce le ripetute prese di posizione dell’azienda Teknel Srl...

Read More

A proposito della rettifica richiesta dalla Teknel S.r.l.

Comunicato - Fonte: © Opal Brescia - © Rete Italiana per il Disarmo Brescia 31 maggio 2019 In merito alla richiesta di rettifica inviata dall’azienda Teknel S.r.l. di Roma a diverse testate giornalistiche in data 29 maggio u.s., L’Osservatorio permanente sulle armi leggere e le politiche disicurezza e difesa (OPAL) di Brescia e la Rete italiana per il disarmo intendono chiarire che l’unica difformità riportata nel comunicato diffuso il 27 maggio u.s. dalla Rete italiana per il disamo dal titolo “In arrivo a Genova altre navi-cargo saudite: manteniamo alta l’attenzione nei porti edestendiamola agli aeroporti”, riguarda la sigla “SMTS” che...

Read More

La «Bahri Yanbu» si prepara a caricare armi anche a Genova?

Brescia - Fonte: © Direttivo Opal 19 maggio 2019 Comunicato Stampa La possibilità che il cargo saudita «Bahri Yanbu» carichi anche nel porto di Genova armamenti tecnicamente sofisticati diretti in Arabia Saudita rimane elevata. OPAL ha seguito la vicenda della nave saudita su sollecitazione della rete internazionale che si è mobilitata a sostegno delle associazioni in campo a Le Havre, dove la «Bahri Yanbu» avrebbe dovuto imbarcare 8 cannoni modello Caesar da 155 mm di fabbricazione francese, simili a quelli già impiegati contro la popolazione civile yemenita. Com’è noto, la nave saudita ha dovuto “saltare” Le Havre per la protesta congiunta...

Read More