Via Venezia 112, 25123 Brescia (BS)

Dopo la tortura ed uccisione Giulio Regeni

Rete Disarmo: “In Egitto pesanti violazioni dei diritti umani, l’Italia rispetti la decisione UE di sospendere invio armi” Le armi prodotte nel nostro Paese non contribuiscano a rafforzare un governo la cui condotta è stata messa in questione da diverse organizzazioni internazionali. La Rete Italiana per il Disarmo nel manifestare il proprio cordoglio alla famiglia Regeni per la tragica morte di Giulio, si unisce all’appello del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel chiedere che “attraverso la piena collaborazione delle autorità egiziane, sia fatta rapidamente piena luce sulla preoccupante dinamica degli avvenimenti, consentendo di assicurare alla giustizia i responsabili di un crimine così...

Read More

Rete Italiana per il Disarmo presenta Esposto a Magistratura: “Indagate sulle spedizioni di bombe all’Arabia Saudita”

Fonte: © Rete Disarmo - Opal 31 gennaio 2016 Le realtà pacifiste italiane riunite in Rete disarmo hanno presentato oggi in diverse procure italiane un esposto per chiedere di indagare sulle spedizioni di bombe dall'Italia all'Arabia Saudita. L'iniziativa è stata annunciata oggi in una conferenza stampa alla Camera. La notizia di possibile reato, su cui si focalizza il documento presentato a Roma, Brescia ed altre città italiane, è relativa alla violazione dell'articolo 1 della legge 185/90 che vieta l'esportazione di armamenti verso paesi in stato di conflitto armato e che violano i diritti umani. Comunicato Stampa dell'esposto (in .pdf) Video della Conferenza...

Read More

Un nuovo carico di bombe per l’Arabia Saudita: Rete Disarmo annuncia mobilitazioni

Fonte: © Rete Disarmo 19 gennaio 2016 Sabato scorso dall’aeroporto di Cagliari Elmas è partito un nuovo carico di bombe per rifornire l’aviazione saudita che da nove mesi sta bombardando lo Yemen senza alcun mandato internazionale. Rete italiana per il Disarmo, nel rinnovare l’appello al Governo a sospendere queste forniture, annuncia mobilitazioni per le prossime settimane al fine di ottenere un'applicazione rigorosa e trasparente della legge 185 del 1990 che regolamenta questa materia. E’ inammissibile che dall’Italia continuino le spedizioni di bombe aeree per l’aviazione saudita che da nove mesi sta bombardando lo Yemen senza alcun mandato internazionale causando migliaia...

Read More

Nuovo carico di bombe per l’Arabia Saudita: Rete Disarmo annuncia mobilitazioni

Giorgio Beretta - Fonte: © Unimondo 18 gennaio 2016 Sabato scorso dall’aeroporto di Cagliari Elmas è partito un nuovo carico di bombe per rifornire l’aviazione saudita che da nove mesi sta bombardando lo Yemen senza alcun mandato internazionale. Rete italiana per il Disarmo, nel rinnovare l’appello al Governo a sospendere queste forniture, annuncia mobilitazioni per le prossime settimane al fine di ottenere un'applicazione rigorosa e trasparente della legge 185 del 1990 che regolamenta questa materia. A seguire il comunicato stampa di Rete Disarmo. E’ inammissibile che dall’Italia continuino le spedizioni di bombe aeree per l’aviazione saudita che da nove mesi sta bombardando lo Yemen...

Read More

Armi in USA: Obama e le lobby (anche italiane) delle armi

  09 gennaio 2016 Le iniziative del presidente Obama per introdurre maggiori controlli sulla diffusione delle armi è fortemente contrastata dalla lobby Usa delle armi: che annovera tra i suoi sostenitori anche aziende italiane. Lo spiegano i seguenti articoli e interviste dei nostri collaboratori. Obama senza armi nella lotta alle lobby (di G. Beretta e E. Isonio) Obama spinto ad agire sulle armi da una campagna con ricadute anche in Italia (di D.Galli) Armi: Obama ci riprova mentre la Beretta fa shopping in Usa (intervista di G. Beretta a Radio Onda d'Urto)

Read More

Armi: Obama ci riprova, mentre la Beretta fa…shopping negli USA.

L’intervista con Giorgio Beretta, analista di Opal, di Rete Disarmo e Unimondo.org Fonte: © Radio Onda d’Urto 05 gennaio 2016 Usa. A pochi mesi dalla fine del suo secondo e ultimo mandato da presidente Barack Obama ci riprova: un piano in 10 punti per il controllo delle armi da fuoco negli Stati Uniti. Dopo un lungo braccio di ferro con il Congresso rimasto immobile, il presidente ha deciso di scavalcarlo, facendo ricorso a quei poteri esecutivi che sono sua prerogativa,inaugurando così l’ultimo anno del suo mandato. La Casa Bianca conferma per oggi pomeriggio, martedì, l’annuncio dalla East Room della residenza presidenziale, e rivela i...

Read More