Via Venezia 112, 25123 Brescia (BS)

Affari di guerra e azioni di pace

Giovedì 22 Aprile 2021 ore 20:45 Un confronto nato dalla necessità di intraprendere un percorso attraverso il quale ciascuno di noi può contribuire, con i propri comportamenti quotidiani e attraverso la partecipazione diretta alla realizzazione della Pace. Ne parleremo con: Francesco Gesualdi - Coordinatore del Centro Nuovo Modello di Sviluppo Francesco Vignarca - Coordinatore delle Campagne Rete Italiana Pace e Disarmo Introduce e modera: Mimmo Cortese - Ricercatore Analista OPAL Brescia Leggi le info per l’evento qui

Read More

Egitto e Italia: amore e affari alla faccia dei diritti umani continuamente violati

Antonio Mazzeo -  Fonte: ©Africa ExPress 17 Aprile 2021 Cittadinanza italiana per Patrick Zaki, lo studente egiziano dell’Università degli studi di Bologna da 14 mesi trattenuto in carcere dal regime di Al-Sisi? “Si tratta di un’iniziativa parlamentare in cui il governo non è coinvolto al momento”. Così la pensa e lo dice il premier Mario Draghi gelando l’opinione pubblica nazionale e le forze politiche che hanno votato nei giorni scorsi un ordine del giorno per concedere la cittadinanza al giovane ingiustamente detenuto al Cairo. Per Draghi, evidentemente, Erdogan è un dittatore, mentre Al-Sisi va sostenuto e riverito perché è un solido...

Read More

Omicidi in famiglia e armi legali

Giorgio Beretta - Fonte: © Unimondo 16 aprile 2021 Ancora un omicidio in famiglia. Anzi un omicidio plurimo visto che, oltre alla moglie e al figlio, sono stati uccisi anche due vicini di casa. E ancora una volta con un’arma regolarmente detenuta, stavolta da un anziano ultra ottantenne. La strage di Rivarolo Canavese solleva numerosi interrogativi sulle norme che regolano la detenzione di armi in riferimento ad un fenomeno crescente negli ultimi anni: gli omicidi in famiglia con armi legalmente detenute. [...] Gli omicidi in Italia Secondo i dati più recenti resi noti dall’Istat (qui l’intero documento in .pdf), gli omicidi in Italia sono...

Read More

Abbiamo un problema in Italia con gli anziani che detengono (legalmente) armi in casa

Andrea Maggiolo - Fonte: ©Today 15 aprile 2021 La strage di Rivarolo con una pistola regolarmente detenuta con licenza per 'tiro sportivo' pone con forza il tema. Ci sono criticità sui controlli ma anche a livello politico-culturale. "Oggi in Italia è più facile essere uccisi da un legale detentore di armi che dalla mafia o dai rapinatori" dice a Today.it Giorgio Beretta (Opal). Bisogna "cominciare a regolamentare in modo più rigoroso la detenzione di armi togliendole almeno agli anziani a rischio”[...] Licenze per uso sportivo: come stanno le cose in Italia "Gli omicidi di Rivarolo Canavese con una pistola regolarmente...

Read More

Armi. Il caso Zaki non rallenta l’export: all’Egitto un’altra nave militare italiana

Luca Liverani - Fonte: ©Avvenire 14 aprile 2021 Consegnata da Fincantieri alla Marina egiziana la seconda fregata Fremm. Nonostante le tensioni tra Roma e Il Cairo per violazioni dei diritti umani e il sostegno egiziano alla guerra civile in Libia. La detenzione di Zaki. L'omicidio Regeni. Le violazioni dell'embargo sulle armi in LIbia denunciate dall'Onu. Nulla mette in discussione i contratti tra Roma e Il Cairo sulle esportazioni di armi. Così, mentre in Senato si discuteva la mozione sulla cittadinanza italiana allo studente egiziano in carcere, la seconda fregata multiruolo Fremm consegnata sabato scorso a La Spezia alla marina egiziana, attraccava...

Read More

Se l’arma detenuta legalmente diventa il modo più semplice per «farla finita»

Giorgio Beretta - Fonte: ©Il Manifesto 13 aprile 2021 Rivarolo Canavese. Un anziano pensionato uccide moglie, figlio disabile e i proprietari dell'appartamento, e poi tenta il suicidio. La strage di Rivarolo Canavese solleva più di un interrogativo sulle norme che regolano la detenzione di armi e su un fenomeno crescente negli ultimi anni: gli omicidi-suicidi in famiglia con armi legalmente detenute.[...] [...]A fronte di una popolazione che sta invecchiando, spesso rancorosa, talvolta abbandonata dai servizi sociali, l’arma legalmente detenuta sta diventando per molti anziani il modo più semplice per «farla finita». Mentre aspettiamo una legge sul fine vita, si dovrebbe...

Read More

Le mani del complesso militare-industriale sul Next Generation Eu

Giorgio Pagano - Fonte: © Micro Mega 12 aprile 2021 I fondi europei saranno utilizzati per una conversione sociale ed ecologica della società o per sostenere l’industria militare italiana? Il documento votato dalle Commissioni Difesa fa pensare al peggio. “Non c’è un mondo di ieri a cui tornare, ma un mondo di domani da far nascere rapidamente”: così è scritto nell’introduzione al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).[...] C’è ancora di più. Come evidenzia spesso Giorgio Beretta dell’Osservatorio permanente sulle armi leggere e le politiche di sicurezza e difesa (OPAL), l’industria militare da diversi anni è sempre più calibrata...

Read More

Fincantieri, anche la seconda fregata Fremm salpa verso l’Egitto

Chiara Rossi - Fonte: ©Start Magazine 12 aprile 2021 É in partenza per l’Egitto la fregata Fremm ex Emilio Bianchi, la seconda delle due navi militari Fincantieri che il nostro paese ha venduto al governo Al Sisi. Secondo indiscrezioni raccolte da Amnesty International Italia e Rete Italiana Pace e Disarmo (Ripd), la nave, ribattezzata “Bernees” e con il numero di immatricolazione egiziano 1003, sta completando l’imbarco degli armamenti.[...] L’ACCORDO CON L’EGITTO Inoltre, come ricorda NavalNews, il contratto con l’Egitto dovrebbe includere opzioni per due ulteriori fregate di nuova costruzione, poiché il programma riguardava quattro piattaforme, secondo fonti industriali. Ma il pacchetto navale farebbe...

Read More

Italia-Egitto, la storia del marinaio accusato di violenza sessuale rimpatriato. Guerini non ha niente da dire?

Umberto De Giovannangeli - Fonte: ©Globalist 12 aprile 2021 Genuflessi ai piedi del dittatore d’Egitto, il Videla delle Piramidi. Genuflessi al punto di concedergli tutto, anche di rimpatriare un militare accusato di violenza carnale a Spezia.   “A raccontare la storia è un bravo giornalista del Secolo XIX: Eccone una parte: “Quando i carabinieri hanno bussato alla porta della sua camera d’albergo per arrestarlo, lui se n’era già andato. 'E’ tornato in Egitto, con l’aereo, l’hanno richiamato là' hanno spiegato gli altri commilitoni. Dopo i depistaggi nell’indagine sull’omicidio di Giulio Regeni e i silenzi sulla carcerazione preventiva di Patrick Zaki, l’ennesimo...

Read More