Via Venezia 112, 25123 Brescia (BS)

Fiera EOS a Verona: Positivi passi dell’Amministrazione comunale per un salone fieristico limitato alla caccia e al tiro sportivo

“In uno scenario internazionale segnato da guerre e violenze, costante aumento della spesa militare e del commercio di armi e da false politiche della sicurezza assumono ancor più rilevanza le decisioni dell’Amministrazione comunale, di Veronafiere e dei promotori di EOS (European Outdoor Show) affinché il salone fieristico sia sempre più aderente alle finalità che annuncia e cioè sia una fiera dedicata esclusivamente alla caccia, al tiro sportivo, alla pesca, nautica e outdoor”. “C’è ancora da fare, ma valutiamo positivamente l’impegno dell’Amministrazione comunale di Verona per fare in modo che la manifestazione fieristica EOS (European Outdoor Show) sia sempre più aderente alle...

Read More

Allarme di Rete e Pace Disarmo dopo voto al Senato: “Riduce trasparenza e controlli su export di armi”

Grave passaggio nell’iter in Senato del DDL di modifica della Legge 185/90 sulle esportazioni di armamenti: la Commissione Esteri e Difesa vota emendamenti che indeboliscono controllo e criteri di autorizzazione, rigettando le proposte di miglioramento della società civile e ignorando le norme internazionali. Con questa nuova norma verrebbe notevolmente ridotta la trasparenza della Relazione annuale al Parlamento, eliminando tra l’alto le informazioni sugli incassi finanziari per le vendite all’estero. Rete Pace Disarmo annuncia una forte mobilitazione per impedire che le vendite di armi tornino ad essere circondate da una pericolosa opacità. L’industria delle armi incassa un primo – grave e pericoloso –...

Read More

Armi italiane a Israele dopo il 7 ottobre: il governo non è trasparente

di Duccio Facchini - Fonte: Altreconomia Il governo italiano si rifiuta di dare informazioni precise su vendita ed esportazione di armi a Israele dal 7 ottobre 2023. L’Autorità nazionale Uama, ovvero l’Unità per le autorizzazioni dei materiali di armamento in seno al ministero degli Esteri, ha opposto infatti a metà gennaio un diniego totale alla richiesta di trasparenza avanzata tramite due accessi civici generalizzati da Altreconomia in merito sia al rilascio di nuove autorizzazioni all’esportazione sia alle esportazioni definitive di materiale d’armamento da Roma a Tel Aviv dall’inizio dei bombardamenti a tappeto sulla Striscia di Gaza. Lo stesso rifiuto ha riguardato anche la...

Read More

Il “no” del Papa a Leonardo: per le aziende italiane un business da 30 milioni con Israele per i sistemi militari

di Salvatore Frequente - Fonte: Il Fatto Quotidiano  Il “no grazie” del Vaticano alla donazione di un milione e mezzo di euro di Leonardo per l’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma, ha fatto storcere il naso al colosso industriale italiano. Un regalo “inopportuno” in questo periodo di guerra per la Santa Sede, proprietaria dell’ospedale infantile. I fondi sarebbero serviti per l’acquisto di una Pec Tac per i piccoli pazienti colpiti da malattie rare, ma il Vaticano ha fatto sapere di non poterli accettare: una scelta in linea con le numerose dichiarazioni di Papa Francesco contro l’industria militare. La società attiva...

Read More

Il caso Pozzolo e quel legame tra destra e lobby delle armi

di Fabio Salamida  - Fonte: Today.it Il deputato di Fratelli d'Italia è al centro della bufera per il colpo partito dalla sua mini revolver durante una festa di Capodanno, ma la vicenda è solo la punta dell'iceberg di un consolidato rapporto tra Lega, Fratelli d'Italia e associazioni che da anni pressano per cambiare la legge sulla Legittima Difesa. A Today.it interviene Giorgio Beretta (Opal) La vicenda che ha coinvolto il parlamentare di Fratelli d'Italia, Emanuele Pozzolo, riaccende i fari sui rapporti tra la politica e la lobby delle armi, soprattutto su quella parte della destra sovranista che spinge per modificare la...

Read More

La destra e la “cultura” delle armi: non c’è solo Pozzolo

di Giorgio Beretta - Fonte: Il Manifesto E’ diventato un caso politico quanto accaduto nella notte di San Silvestro al deputato di Fratelli d’Italia, Emanuele Pozzolo. Durante la festa di Capodanno nei locali della Pro loco di Rosazza, un paesino in provincia di Biella, dalla pistola regolarmente detenuta dal deputato meloniano è stato sparato un colpo che ha ferito ad una gamba il genero di un agente della scorta del sottosegretario alla Giustizia e compagno di partito Andrea Delmastro, presente alla festa. Il deputato ha dichiarato che non era lui a maneggiare l’arma quando il colpo è partito “accidentalmente”. L’arma...

Read More

Audizione in Senato di Rete Pace Disarmo e OPAL sulla modifica legge su export di armi

Nella giornata di martedì 17 ottobre la Rete Italiana Pace Disarmo e l’Osservatorio Permanente Armi Leggere e Politiche di Sicurezza e Difesa di Brescia hanno partecipato ad una Audizione presso la III Commissione Affari esteri e difesa del Senato della Repubblica, che sta attualmente affrontando l’analisi preliminare del Disegno di legge n. 855 (di iniziativa governativa) che prevede modifiche alla Legge 185/90 sul controllo dell’import-export materiali di armamento. All’avvio dell’iter parlamentare su questa modifica normativa la Rete Italiana Pace Disarmo aveva espresso la propria preoccupazione rispetto al rischio che tale iniziativa potesse comportare una riduzione di controlli e una messa in primo piano di affari...

Read More

Lecita violenza

di Mimmo Cortese Scellerata, inaccettabile, scelta di Hamas. Da orrore non può che nascere orrore, da guerra, guerra. Non sarà da una sola goccia di sangue israeliano che sortirà una sola virgola di diritti per i palestinesi. Non si può credere che quel suono lugubre che si sta diffondendo in Europa, ancora una volta, quel “combatteremo, armati, fino alla vittoria” – applaudito, esaltato, infiammato da capi di stato e di governo – si stia allargando al resto del mondo. Non si può credere che l’occhio per occhio, dente per dente, sia tornato ad essere il linguaggio e lo strumento col quale...

Read More

Rete Pace Disarmo sulle proposte di modifica della legge su export di armi

La Rete Italiana Pace Disarmo esprime la propria preoccupazione per le modifiche della Legge 185/90 sull’export militare predisposte dal Governo con la  recente presentazione al Parlamento di un apposto Disegno di Legge (Atto Senato n. 855). L’analisi del testo del DDL rivela infatti l’intenzione di implementare strutture e procedure di applicazione dei principi e dei criteri della Legge nella direzione di un controllo meno rigoroso soprattutto a livello di autorizzazioni e, di conseguenza, di una maggiore facilitazione delle esportazioni di armamenti militari a livello globale. In particolare, facendo assumere al nuovo Comitato interministeriale per gli scambi di materiali di armamento per la difesa...

Read More

Il Parlamento verifichi i criteri e le modalità adottati da Agenzie Industrie Difesa nella vendita dei materiali militari dismessi

L'Osservatorio Permanente sulle Armi Leggere e Politiche di Sicurezza e Difesa (OPAL) di Brescia e l’Osservatorio the Weapon Watch di Genova evidenziano le criticità e sollevano diversi interrogativi circa la conformità di alcune operazioni compiute dall’Agenzia Industrie Difesa, ente di diritto pubblico che agisce per conto del Ministero della Difesa. Si tratta delle operazioni che riguardano la vendita alla RUAG Holding, società svizzera di Stato nel settore armamenti, di un centinaio di carri armati Leopard 1A5, dismessi dall’Esercito italiano. Il caso è divenuto di pubblico dominio grazie a un’inchiesta della Radiotelevisione della Svizzera italiana. Riguarda l’intricata e poco trasparente vicenda...

Read More