Via Venezia 112, 25123 Brescia (BS)

Coraggio di investire nella pace

Redazione - Fonte: © Missionari Saveriani gennaio 2021 Il paginone centrale del numero di gennaio 2021 di "Missionari Saveriani" dedicato al "Coraggio di investire nella pace". Con articoli su spese militari (p. Filippo Rota Martir, direttore), export armamenti (Piergiulio Biatta di OPAL) e banche e armi (Giorgio Beretta). Disponibile in cartaceo e online: https://saveriani.it/giornale/archivio-ms/item/il-coraggio-di-investire-nella-pace Dedichiamo questo numero al tema del disarmo e della pace, la quale richiede architetti, ma anche artigiani. La pace mondiale oggi è minacciata dal sottosviluppo umano e dalla corsa agli armamenti. La Pandemia ha mostrato quanto siamo vulnerabili di fronte ai veri nemici. Papa Francesco ci...

Read More

In Messico poliziotti e narcotrafficanti uccidono con le armi italiane

Claudia Fanti – Fonte: © Il Manifesto 16 dicembre 2020 Secondo Opal, un terzo delle armi vendute al paese centroamericano tra il 2006 e il 2018 sono state prodotte dalla Beretta. Destinate a polizia ed esercito, finiscono (non per caso) in mano ai cartelli della droga e alla criminalità organizzata. La guerra invisibile che affligge la terra messicana – dove dal 2006 (l’anno in cui Felipe Calderón scatenò la sua offensiva contro il narcotraffico) al 2019 si sono contati più di 276mila omicidi – si combatte anche con armi italiane. Addirittura un terzo delle 238mila armi vendute dal 2006 al...

Read More

Le armi italiane nelle violenze della polizia in Messico

[vc_row][vc_column][vc_column_text] LE ARMI ITALIANE NELLE VIOLENZE DELLA POLIZIA IN MESSICO:GRAVI RESPONSABILITA’ DEL GOVERNO ITALIANO E DELL’AZIENDA BERETTA Brescia, 15 dicembre 2020 Un terzo delle 238mila armi vendute dal 2006 al 2018 alla polizia messicana sono state prodotte dall’azienda Beretta di Gardone Val Trompia ed esportate dall’Italia. Sono armi che sono state utilizzate dalla polizia di diversi Stati messicani in molteplici gravi violazioni dei diritti umani e di cui una parte è finita nel mercato illegale. Lo rivela il rapporto “Deadly Trade. How European and Israeli arms exports are accelerating violence in Mexico” (Commercio mortale. Come le armi europee e israeliane...

Read More

Morire in casa ai tempi del coronavirus

Andrea Maggiolo - Fonte: ©Today 3 settembre 2020  Altro che calo dei reati gravi durante il lockdown: i numeri del Viminale raccontano un'altra realtà. Ne abbiamo parlato con Giorgio Beretta (Opal). Servono più attenzione alle situazioni "fragili" (l'insicurezza è tra le mura di casa, e le donne sono le più a rischio) e più trasparenza sul numero di armi legalmente detenute in Italia Le nostre città sono sicure: il pericolo molte volte è tra le mura di casa. L'allarme sicurezza in Italia non c'è, non esiste, non è suffragato dai numeri, nonostante alcuni partiti politici spingano ciclicamente su questo tasto....

Read More

Armi: troppi silenzi e complicità

Piergiulio Biatta - Fonte:  © La Voce del Popolo L'opinione del Presidente dell’Osservatorio permanente sulle armi leggere e le politiche di sicurezza e difesa - Opal a 30 anni dall’entrata in vigore, il 9 luglio 1990, della Legge n. 185 che ha stabilito “Nuove norme sul controllo dell’esportazione, importazione e transito dei materiali di armamento” Sono trascorsi esattamente 30 anni dall’entrata in vigore, il 9 luglio 1990, della Legge n. 185 che ha stabilito “Nuove norme sul controllo dell’esportazione, importazione e transito dei materiali di armamento”. La legge fu approvata dal Parlamento con un’ampia maggioranza dopo cinque anni di intensi...

Read More

Rapporto di OPAL sui dati del Banco Nazionale di Prova

Cala per sesto anno consecutivo la produzione italiana di “armi comuni” che nel 2019 ha segnato il dato più basso degli ultimi 15 anni: dopo il record di oltre 1 milione di armi prodotte nel 2013 è diminuita a poco più di 703mila del 2019 con un decremento complessivo del 31,5%, una riduzione quindi di quasi un terzo. E’ quanto emerge dall’ampio studio curato da Carlo Tombola, coordinatore scientifico dell’Osservatorio permanente sulle armi leggere e le politiche di sicurezza e difesa (OPAL) di Brescia dal titolo “I dati del Banco Nazionale di Prova di Brescia nel contesto dell’informazione sulla produzione...

Read More

Armi italiane, crescono le esportazioni verso Medio Oriente e l’Africa. Turchia e Libano tra i primi acquirenti

Fonte: © Huffington Post 24/03/2014 13:14 Crescono le esportazioni di armi bresciane verso le zone di maggior tensione del mondo, come il Medio Oriente e l'Africa. Lo rivela l’Osservatorio Permanente sulle Armi Leggere di Brescia (Opal), presentando in anteprima i dati dettagliati forniti dall’Istat sulle esportazioni di armi dalla Provincia di Brescia, dove sorge la Fabbrica d’Armi Beretta. Le esportazioni sono rimaste sostanzialmente stabili nel 2013 - spiega l'Opal - ma in forte aumento verso i paesi più instabili di Africa (+36%) e Medio Oriente (+23%). Sono aumentate anche le esportazioni verso il Nord America e i paesi dell’Unione Europea...

Read More

Legittima difesa, una legge inutile e dannosa che serve solo a prendere i voti degli amici delle armi

Carmine Gazzani - Fonte: © Linkiesta  19 gennaio 2019 I dati dicono che non esiste alcuna emergenza nazionale. Anzi la vera emergenza sono gli omicidi commessi da chi detiene regolarmente un’arma. Ma in campagna elettorale la Lega si è impegnata con i comitati pro-armi. E tra i deputati Fdi c’è Maria Cristina Caretta, presidente della Confavi. Approvata la manovra, uno dei primi provvedimenti che la maggioranza gialloverde intende portare a casa è quello relativo alla legittima difesa. Il ddl, già approvato al Senato, dovrebbe superare indenne l’esame in Commissione Giustizia alla Camera grazie soprattutto al tacito consenso dei Cinque Stelle....

Read More

I crimini sono in calo da 7 anni. Ma ora puoi comprarti un Kalashnikov

Mattia Madonia -  Fonte: © The Vision 17 settembre 2018 L’Hit Show di Vicenza è la più importante fiera delle armi in Italia. Quest’anno, lo scorso febbraio, le polemiche si sono concentrate sulla scelta di far entrare i bambini nei padiglioni con i fucili esposti in bella mostra. Mentre divampava l’indignazione, sotto traccia si è consumato un incontro le cui ripercussioni si sono palesate in questi giorni: Matteo Salvini ha siglato un accordo con i rappresentanti della lobby delle armi, di fatto trasformando l’Italia in una provincia del Texas. Erano i giorni caldi di una campagna elettorale che stava giungendo...

Read More

Armi, in vigore il nuovo decreto

Massimo Alberti - Fonte: © RadioPopolare 17 settembre 2018 Per una volta siamo primi in Europa. Da oggi l’Italia è il primo Paese a recepire la direttiva europea 853/2017, una direttiva pensata in chiave antiterrorismo che il governo usa per allargare le maglie del possesso di armi. L’iter di recepimento della direttiva era già iniziato col governo Gentiloni-Minniti, ma Salvini ne ha sfruttato ogni appiglio per mettere in circolazione un numero di armi maggiore. Un atto frutto del “patto di sangue” firmato da Salvini con la lobby delle industrie armiere a luglio all’Hit Show di Vicenza, la fiera di settore...

Read More